Home page Facoltà di Agraria
Scienze e Tecnologie Alimentari (N.O.)Manifesto degli studi  CLICCA QUI PER ANDARE A PROGRAMMI DEI CORSI

Obiettivi formativi specifici


Profilo culturale e professionale:

Il corso di laurea proposto ha lo scopo di preparare laureati con buone conoscenze di base e applicative nei principali settori delle scienze e tecnologie agro-alimentari. I laureati avranno competenze operative e saranno in grado di svolgere compiti tecnici, gestionali ed attività professionali che siano di supporto alle attività produttive e di controllo di industrie, laboratori e servizi del settore delle produzioni alimentari.

Conoscenze ed abilità che caratterizzano il profilo:

La formazione del laureato in Scienze e Tecnologie Alimentari comprende:
- una buona conoscenza di base nei settori della matematica, fisica, informatica, chimica e biologia orientate agli aspetti applicativi del settore agro-alimentare;
- una adeguata conoscenza del metodo scientifico atta a finalizzare le conoscenze di base ed operative alla soluzione dei molteplici problemi applicativi del settore alimentare;
- una buona conoscenza teorica ed operativa delle discipline caratterizzanti il settore agro-alimentare, con particolare riferimento alle tecnologie produttive, al controllo della sicurezza e della qualità organolettica, igienica e nutrizionale, alla economia del settore in relazione al mercato e alla gestione delle imprese di produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agro-alimentari;
- una adeguata conoscenza delle responsabilità professionali ed etiche e la capacità di valutare l’impatto sociale ed ambientale delle attività proprie del settore alimentare;
- la capacità di utilizzare efficacemente almeno una lingua dell’Unione Europea, oltre all’italiano, nell’ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;
- una buona abilità nell’impiego degli strumenti informatici, di comunicazione e di gestione dell’informazione;
- una buona capacità, anche in virtù di specifici momenti di tirocinio e/o di stages aziendali, di partecipare al lavoro di gruppo, di operare con definiti gradi di autonomia, di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro e di adeguare le proprie conoscenze alle evoluzioni del settore.

Il tempo riservato allo studio personale o ad altre attività formative di tipo individuale è pari al 67% dell’impegno orario complessivo.

Caratteristiche della prova finale


La Laurea si consegue con il superamento della prova finale (esame di Laurea).
Per essere ammesso all’esame di Laurea lo studente deve:
- aver superato gli esami di profitto ed aver acquisito i crediti formativi universitari relativi alle discipline di base, caratterizzanti ed integrative; alle discipline di libera scelta, alla conoscenza della lingua straniera e all'acquisizione di abilità informatiche come previsto in tabella;
- aver effettuato un tirocinio presso una struttura dell’Università o altro ente pubblico o privato, come previsto in tabella;
- aver preparato un elaborato scritto sulle attività di tirocinio che costituirà argomento dell’esame di laurea.
L’esame di laurea consisterà nella discussione dell’elaborato scritto di fronte ad una commissione di docenti dell’ateneo nominata dagli organi accademici competenti.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati


L’inserimento di questa figura professionale è previsto nei settori della produzione, della pubblica amministrazione, nelle istituzioni di ricerca e nell’insegnamento relativi al comparto agroalimentare. Rientrano nelle competenze del laureato la gestione di PMI che operano nel settore della produzione, trasformazione, conservazione e commercializzazione degli alimenti; la sorveglianzae la conduzione dei processi di lavorazione degli alimenti e dei prodotti correlati; l’approvvigionamento delle materie prime e dei prodotti finiti, degli additivi alimentari e degli impianti destinati all’industria alimentare; le analisi dei prodotti alimentari, la verifica della sicurezza, il controllo di qualità di materie prime, prodotti finiti, additivi, coadiuvanti tecnologici, semilavorati, imballaggi, e quant’altro attiene alla produzione e trasformazione degli alimenti; le ricerche di mercato, il marketing e le relative attività in relazione alla commercializzazione di alimenti; la messa a punto e lo sviluppo di prodotti alimentari; l’insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado delle materie tecnico-scientifiche concernenti il campo alimentare e quelle affini ad esso pertinenti.

Conoscenze richieste per l'accesso (art.6 D.M. 509/99) (per le quali non è prevista una verifica)


Lo studente dovrà essere in possesso di diploma di istruzione secondaria o, nel caso di soggetti provenienti da paesi terzi, titolo equipollente.