Classe delle lauree in Scienze e Tecnologie Agrarie, Agroalimentari e Forestali
Info: facagr@unipr.it      0521/905965
 Corsi di insegnamento: cibo e comunicazione Logout
 

cibo e comunicazione

Docente Prof. Michele Fadda (Titolare del corso)
Anno 1░ anno
Corso di studi Corso di Laurea in Scienze Gastronomiche
Tipologia Affine o integrativo
Crediti/Valenza 8
SSD L-ART/06 - cinema, fotografia e televisione
Erogazione Tradizionale
Lingua Italiano
Frequenza Facoltativa
Valutazione Orale
Moduli didattici Cibo Cinema e Letteratura
 

Obiettivi formativi del corso

Il corso è diviso in due moduli:

Modulo 1- CINEMA E LETTERATURA (tenuto dal dott. Alberto Natale)

Il corso si propone di: 1) indagare i principali temi riguardanti il cibo, rappresentati nelle produzioni cinematografiche, sotto il profilo culturale ed espressivo; 2) illustrare le tecniche linguistiche e strutturali delle narrazioni cinematografiche e letterarie; 3) analizzare le rappresentazioni del cibo come componenti culturalizzate dell’antropologia alimentare.

Modulo 2- TELEVISIONE/PUBBLICITA'E NEW MEDIA

Il corso si propone di: 1) indagare i principali temi riguardanti il cibo, rappresentati nelle produzioni televisive nazionale e internazionale, 2) illustrare le tecniche linguistiche e strutturali delle produzioni televisive legate al cibo 3) Analizzare le forme del linguaggio pubblicitario nel corso dela sua storia 4) Analizzare le forme della comunicazione alimentare nell'ambito dei new media

 

Risultati dell'apprendimento

Al termine del corso, lo studente avrà raggiunto le seguenti capacità: 1) verificare la rilevanza del “discorso cibo” nelle forme narrative tradizionali e contemporanee; 2) riconoscere il significato delle principali rappresentazioni simboliche del cibo nel linguaggio del cinema e della letteratura; 3) comprendere il concetto di “variazione dei modelli alimentari” all’interno del tempo storico e dello spazio geografico, intesi come processi culturali di rappresentazione dell’idea cibo. 4) identificare la complessità dei concetti di “culinaria” e “gastronomia” in relazione alle proposte di consumo dell’industria culturale al giorno d’oggi; 5) valutare il ruolo della componente “emozionale” nella trasmissione dell’informazione attraverso i media e delle strategie comunicative utilizzate per suggerire lusinghe e avversioni nella cultura alimentare.

 

Note

Metodologie di insegnamento: Lezioni frontali e proiezione di materiali televisivi, pubblicitari e cinematografici. Metodi di valutazione: Esame orale. Il materiale didattico proiettato nel corso delle lezioni potrebbe essere oggetto di valutazione in sede di esame. Si consiglia, pertanto, una frequenza assidua.

 

Per informazioni: michele.fadda@unibo.it

alberto.natale@unibo.it (per informazioni relative al modulo 1)

 

Programma

Nel corso delle lezioni saranno affrontati i seguenti temi:

Modulo 1 - CINEMA E LETTERATURA

 1) Il cibo come metafora sociale: tabù e archetipi alimentari;

 2) storicizzazione dell’atto alimentare: agricoltura, culto e cultura;

 3) l’invenzione della tradizione: miti alimentari;

 4) il cibo nelle opere di rappresentazione: tecniche e linguaggio espressivo;

 5) elementi generali del linguaggio cinematografico;

 6) cinema, letteratura e narrazione;

 7) la letterarietà di un ricettario di cucina: Pellegrino Artusi, La scienza in cucina e l’arte e l’arte di mangiar bene;

 8) il riconoscimento simbolico del gruppo culturale negli stilemi e nei gustemi della cucina;

 9) la cucina delle grandi occasioni, la festa, la convivialità;

10) il cibo di strada: fast e slow food.

 

Modulo 2- TELEVISIONE/PUBBLICITA'E NEW MEDIA

1) Produzione televisiva e nuove forme di serialità narrativa

2) Il linguaggio televisivo e i suoi generi

3) La pubblicità nella comunicazione contemporanea

4) Forme e caratteri della pubblicità legata alla commercializzazione del cibo: casi di analisi

5) Storia e caratteri dei programmi dedicati al cibo e all'alimentazione nella televisione generalista italiana

6) Linguaggio, contenuti, finalità dei programmi televisivi dedicati al cibo: casi di analisi

7) Il cibo nell'editoria e sul web: casi di analisi

 

Testi consigliati e bibliografia

 Modulo 1 - CINEMA E LETTERATURA

PIERO CAMPORESI, "Introduzione" in Pellegrino Artusi, "La scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene", Torino, Einaudi, 1995;

MARINO NIOLA, "Homo dieteticus. Viaggio nelle tribù alimentari", Bologna, Il Mulino, 2015;

MARVIN HARRIS, "Buono da mangiare", Torino, Einaudi, 2006;

ALBERTO NATALE,"Food Movies. L'immaginario del cibo e il cinema", Bologna, Gedit, 2009.

 

Modulo 2 - TELEVISIONE/PUBBLICITA'E NEW MEDIA

GLi studenti FREQUENTANTI dovranno peprarare i seguenti testi:

Nicolo Gallio, Marta Martina, Lo spettacolo del cibo, Archetipo libri, Bologna, 2014 ( http://clueb.it/libreria/archetipolibri-stili-di-vita/lo-spettacolo-del-cibo/#!prettyPhoto )

e uno a scelta tra:

Vanni Codeluppi, Storia della pubblicità italiana, Carocci, 2013

Vanni Codeluppi, Che cos'è la pubblicità, Carocci, 2001

I NON FREQUENTANTI dovranno portare ANCHE:

Guglielmo Pescatore, Veronica Innocenti, Le nuove forme della serialità televisiva, Archetipo libri, Bologna, 2008 (solo prima parte)

 

 

Materiale didattico

Test online

Vai a Moodle

Visita i forum

Registrati al corso

Studenti registrati

Ultimo aggiornamento: 23/02/2015 18:45
HOMEDuplica il recordPrimoPrecedenteSuccessivoUltimoPS